venerdì 22 giugno 2018
  |  Login
Quale cognome alla nascita?
CC BY-SA

Cc-by new white.svg Cc-sa.svg
Tutti contenuti di questo sito sono forniti con licenza Creative Commons Attribuzione - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia
quindi possono essere liberamente copiati e ripubblicati citando la fonte

http://vathek-ebook.blogspot.it/2014/02/scarica-gratis-lebook.html

Stampa  
Contribuisci con 5 €!

Puoi fare una donazione per questo sito acquistando in edicola o tabaccheria una ricarica telefonica wind da 5€ e inviando i 16 numeri della ricarica dal modulo per inviare richieste e comunicazioni che trovi in questa pagina

Il tuo contributo sarà registrato in questa pagina dove si possono vedere tutte le donazioni effettuate.

Tre casistiche sull'attribuzione del cognome alla nascita

In Italia il cognome viene assegnato al momento della dichiarazione di nascita per l'iscrizione del nuovo nato nel registro comunale dello stato civile. 

Se il neonato è figlio di una donna sposata prenderà sempre il cognome del marito, seguito da quello materno se il padre è d'accordo.
Si può chiedere il cambio di cognome in un secondo momento.

Se il neonato è figlio di una donna non sposata e il padre lo riconosce in un secondo tempo, il cognome sarà assegnato dal Tribunale dei minori: in questo caso è possibile ottenere un cognome diverso da quello del padre seguendo la procedura descritta nella FAQ (Q1). In questo caso è bene sottoscrivere alla nascita la seguente scrittura privata.

Se il neonato è figlio di una coppia mista, con un genitore italiano e uno  di nazionalità estera (FAQ Q6 e Q7)

Stampa  
Figli di coppie non sposate: riferimenti normativi

Qui trovi il testo dell'art.262 del Codice Civile che disciplina l'attribuzione del cognome ai figli naturali. Questo è il riferimento giuridico che consente alle coppie non sposate di assegnare ai figli il cognome della madre quando il riconoscimento da parte del padre è successivo alla nascita.

 

Alberta Fabbricotti

Il diritto al cognome materno. Profili di diritto civile italiano, di diritto internazionale, dell'Unione europea, comparato e internazionale privato.

Dr.a Alberta Fabbricotti

Scarica l'opera o leggi l'articolo pubblicato qui.

Stampa